Skip to content
 Home arrow Bookshop arrow Strategia/arte guerra arrow Paride o il futuro della guerra
Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.

PDF

Paride o il futuro della guerra
 


Prezzo: €18,00 (incluso 4 % I.V.A.)

Basil Henry Liddell Hart

Scritto nel 1925, quando l'Autopre non ha ancora trent'anni, è una riflessione critica sulle devastazioni della Prima guerra mondiale e l'individuazione lucida della loro vera causa. Finché l'obiettivo della guerra rimane la distruzione delle forze avversarie, degli eserciti nemici, di coloro che combattono e di tutti coloro che possono e vogliono combattere, ci saranno soltanto massacri e carneficine. I problemi che causano le guerre non npotranno mai essere risolti da coloro che le combattono e con gli strumenti impiegati per combatterle. I trattati di pace e gli stessi periodi di dopoguerra saranno anticipazioni e premesse di nuove guerre. E la politica e la guerra viste come continuum non potranno che imbarbarire. Eliminare la guerra? Eliminare i Guerrieri? Molti lo vorrebbero. Ma la guerra, in ogni sua forma, è ineludibile e i Guerrieri, in ogni loro aspetto, sono destinati ad essere necessari. Allora bisogna cercare di cambiare la guerra stessa a partire dal suo obiettivo. Più che sugli strumenti, bisogna concentrarsi sulle menti, sulla volontà e sulla frequente necessità che l'uomo ha di combattere. E poi bisogna cambiare i Guerrieri. Non servono schiavi delle armi e delle tecnologie capaci di distruggere altre armi e altre tecnologie. Servono menti libere che capiscano la Guerra e lascino libertà all'Intelligenza e all'Umanità. Proprie e del Nemico. Quest'opera di Liddell Hart è un classico della strategia miliatre del Novecento.

Brossura 14 x 21 cm. pag. 150

Stampato nel 2007 da Libreria Editrice Goriziana 


Disponibilitą

Di solito viene spedito in: 96 h.

 







Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata (utilizza parametri preimpostati)