Skip to content
 Home arrow Bookshop arrow Guerre coloniali arrow Dalle navi bianche alla Linea Gotica 1941-1944
PDF

Dalle navi bianche alla Linea Gotica 1941-1944
 


Prezzo: €16,00 (incluso 20 % I.V.A.)

Massimo Zamorani

Tra il 1941 e il 1943 quattro transatlantici della Marina mercantile italiana - Saturnia, Vulcania, Giulio Cesare e Caio Duilio - furono appositamente trasformati nelle cosiddette Navi Bianche per riportare in patria dall\'Africa Orientale Italiana 30.000 civili prelevati dalle loro case dopo l\'occupazione del 1941 e rinchiusi nei campi di concentramento britannici: donne, anziani, invalidi e tantissimi bambini. Tra questi c\'era anche Massimo Zamorani, che racconta il viaggio epico vissuto in prima persona, a quindici anni, attraverso mari invasi dai sommergibili in guerra. Dopo mesi nei campi di prigionia trascorsi in proibitive condizioni climatiche, igieniche, alimentari e sanitarie, i rimpatriandi si trovarono ad affrontare un percorso lunghissimo e difficile di circumnavigazione dell\'Africa, poiché il governo britannico non aveva concesso il passaggio dal Canale di Suez. Come altri giovani rimpatriati - fra questi anche l\'allora sconosciuto Hugo Pratt, futuro creatore di Corto Maltese - appena compiuti gli anni minimi Zamorani si arruolò volontario nell\'esercito della Repubblica Sociale e combatté sulla Linea Gotica dove, dato disperso in combattimento, finì ancora una volta prigioniero in Algeria e poi a Taranto. Un episodio poco noto della Seconda guerra mondiale nella straordinaria testimonianza di un piccolo sopravvissuto che tornerà da grande in Africa orientale, come inviato speciale.

Brossura 14 x 21 cm. pag. 218 + 10 di foto b/n

Stampato nel 2011 da Mursia


DisponibilitÓ

Di solito viene spedito in: 96 h.







Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata (utilizza parametri preimpostati)